ANTONIO CILLIS

News

L’ artista

Antonio Cillis nasce a Pietragalla, vive e lavora tra Italia e America Latina in particolar modo in Argentina, un percorso artistico personale lontano da ogni vincolo accademico, di formazione autodidatta. Con un filtro correttivo attraverso una ricerca costante, per una tecnica sperimentale giocata sull’armonia cromatica delle stagioni e dalle luci dei paesaggi Lucani e Latinoamericani, elemento di ispirazione. Aderisce a vari gruppi di colore e movimenti artistici in italia e all’estero. >>



Primo piano

“INGRESSI D’AUTORE” – Personale di pittura di Antonio CIllis ad Acerenza.

Inaugurata oggi nel museo diocesano di Acerenza la splendida mostra personale di Antonio Cillis. Il progetto culturale che la ospita ha un nome assai appropriato: Territorio e Uomo (TeU). Ripartiamo dal nostro territorio, ripartiamo dalla centralità dell’uomo, attingendo anche all’arte per affermarne il valore. I quadri di Antonio hanno come protagonisti appunto l’uomo, con la sua curiosità ed il suo stupore davanti al mondo, ed il territorio che lo ospita.


In mostra le “EVOLUZIONI D’ARTE”, esposizione dei maestri Caraviello e Cillis.
Al museo diocesano di Acerenza inaugurata il 26 agosto è stata inaugurata la mostra “Evoluzioni d’arte” dei maestri Pasquale Caraviello e Antonio CIllis autori dalla straordinaria espressività e dal grande talento a cura di Rete Vie Francigene di Basilicata.

 


Un bel riconoscimento che arriva da Buenos Aires per il maestro
recensione de bonis

Recensione di Roque De Bonis, autorevole critico e investigatore  di arte contemporanea, professore della facoltà di belle arti Prilidiano Pueyrredòn-IUNA di Buenos Aires, curatore del museo Mac, membro fondatore della collezione di arte Latinoamericana dell’Università di Essex Regno Unito. Leggi la recensione >>

 


“Le porte chiuse”, Introspezione dell’artista e la ricerca di se stessi per scrutare il mondo

Autunno 2014, l’esimio artista lucano Antonio Cillis presenta la sua nuova opera i cui connotati questa volta risalterebbero agli occhi di molti alquanto insoliti non per lo stile quanto per il contenuto. Si ha l’impressione che il maestro abbia voluto come per gioco spiazzare i suoi “corteggiatori”. leggi l’articolo >>

 

 


In sinergia con lo scrittore lucano Donato Di Capua

Continua la collaborazione con lo scrittore lucano. Alle opere “Il buio della mente, la luce dell’anima” e “Giocando con le spade di legno” segue “La croce dentro” a far da copertina del libro omonimo dello scrittore Donato Di Capua in uscita dal 31 agosto in tutte le librerie. Pittura e scrittura si fondono con armonia e vivacità per dar vita a forme di espressione e comunicazione sempre più suggestive.

 

 

 


La riproduzione dello stemma di Francavilla sul Sinni
Lo stemma della cittadina lucana dipinto da Antonio Cillis per omaggiare una famiglia di Buenos Aires originaria di questa terra e ad essa fortemente legata.

 

 

 

 

 

Share
Share